Gianluca Santilli

Presidente
Osservatorio Bikeconomy

Gianluca Santilli è avvocato, fondatore e managing partner di LS LexJus Sinacta, associazione professionale di 200 tra avvocati e dottori commercialisti con 9 sedi in Italia. E’ specializzato in aziende, finanza e passaggi generazionali.

 

Studia da anni l’economia sostenibile con particolare riferimento alla bikeconomy. Ha ideato e fondato Bikeconomy Forum, il primo convegno sul tema in Europa e Osservatorio Bikeconomy.

E’ membro della Commissione Bikeconomy e Marketing dell’UCI ed è stato a capo della Procura e del Settore Amatoriale della Federciclismo. Ha ideato ed organizzato Granfondo Campagnolo Roma, uno dei più grandi eventi al mondo di ciclismo di massa.

 

E’ Assessore alle attività produttive ed al commercio di Grottaferrata.

E’ stato premiato quale avvocato dell’anno per la sua specializzazione nell’economia sostenibile da “Le Fonti” ed insignito del Leone d’Oro per la sua attività professionale (2019) e nominato “Eccellenza” al Senato per la sia attività professionale (2018).

 

E’ autore del libro “Bikeconomy” edito da Egea (Università Bocconi) – 2019. Gianluca Santilli è fondatore e consigliere di Operation Smile, onlus che opera a favore dei bambini con malformazioni a bocca e palato.

09 Nov, 10:00
→ 10:20

Inspiration Session

Bikeconomy: pedalare generando 500 miliardi di economia sostenibile

Inspiration Session -
09 Nov, 10:00 → 10:20

Sostenibilità, clima, ambiente, megalopoli, velocità, intelligenza artificiale, algoritmi, digitalizzazione… Questi i termini chiave di un futuro sempre più prossimo, che ci bombardano spaventandoci perché schiudono scenari sconosciuti ed imprevedibili. Tutto oggi è movimento sempre più veloce, stressante, frenetico e spesso inconcludente. L’obiettivo sarà la qualità della vita ed il miglior utilizzo possibile del tempo. Ecco perché nasce la bikeconomy, fenomeno innovativo che sta evidenziando l’enorme valore dello strumento per muoversi più antico ma che si dimostra anche il più moderno: la bicicletta. 500 miliardi di valore nella sola UE di economia sana e sostenibile, frutto di cluster tra loro intimamente contaminati come la salute e la prevenzione, la moda, la tecnologia, il turismo, le infrastrutture, le smart cities, l’ambiente, il clima. Bikeconomy è riscoperta della lentezza che offre una lente di ingrandimento per riflettere ed osservare le meraviglie che ci circondano, altrimenti spazzate via da una velocità cieca. Bikeconomy è riqualificazione di città e territori e garantisce nuovi posti di lavoro, in specie per i giovani. Amsterdam e Copenaghen sono oggi incalzate da Londra, Parigi, Madrid, New York ed anche in Italia non mancano esempi virtuosi che sono anche fonte di grande consenso per gli amministratori delle città, sino a poco tempo fa terrorizzati da ogni intervento teso a modificare la viabilità schiava dell’auto. Muoversi è e sempre di più sarà multimobilità smart, efficiente, rapida, economica e soprattutto sostenibile.